Le bici elettriche Wayel tra le “100 Italian E-Mobility Stories” di Enel e Fondazione Symbola

  1. bici elettriche

Le bici elettriche Wayel sono state inserite nella ricerca di Enel e Fondazione Symbola “100 Italian E-mobility Stories”.
Il rapporto, presentato il 15 febbraio 2017 a Roma da Francesco Starace, AD Enel e da Ermete Realacci, presidente di Symbola, è dedicato alla filiera italiana della mobilità elettrica e riporta le esperienze eccellenti, dalla realizzazione e costruzione dei veicoli alle batterie, dalla componentistica al design.

Wayel, con la storia n. 98 sulle bici elettriche a pagina 208, è presente dunque nella raccolta che vuole celebrare l’eccellenza del Made in Italy ma anche dare un impulso alla diffusione dei veicoli elettrici, dare voce al lavoro di piccole e grandi realtà di una filiera che sta già giocando un ruolo importante nello sviluppo del settore della mobilità elettrica.
Puntare sulla sostenibilità e sull’efficienza, nella mobilità, sull’energia pulita e sulla green economy è infatti la strada per affrontare la sfida del futuro, sia sul piano ambientale della lotta ai cambiamenti climatici e dell’inquinamento, sia occupazionale.
In questa sfida l’Italia c’è: il nostro Paese ha oggi la leadership mondiale per contributo del fotovoltaico nel mix elettrico nazionale (7,9%), davanti a Grecia (7,6%) e Germania (7%), ma anche a Giappone (sotto il 3%) Usa e Cina (meno dell’1%).

Fieri dunque che le bici elettriche Wayel siano tra i 100 nomi indicati come protagonisti che questa sfida la stanno cavalcando, di far parte di uno studio in cui, come scrivono Realacci e Starace nella premessa
«Raccontiamo un Paese che, nonostante limiti e problemi antichi, è all’avanguardia in tanti settori e, in particolare, in quello energetico- abbiamo iniziato a sfruttare le opportunità della trasformazione nella generazione elettrica verso produzioni sostenibili e diffuse, che richiede nuove soluzioni».

La ricerca di 219 pagine che riporta in ordine alfabetico 100 casi italiani di successo di mobilità elettrica è disponibile integralmente a questo link.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Email this to someone