• gallery

A ExpoBici 2014 di Padova lo stand Wayel si colora con la street art

Una straordinaria affluenza di visitatori alla settima edizione di ExpoBici, la fiera nazionale della bicicletta che si è svolta a Padova dal 20 al 22 settembre.
60.000 è il numero di appassionati che ha
partecipato ad un evento che si conferma sempre più come vetrina professionale per la promozione verso gli operatori del settore ed eccellente occasione per presentare tutte le novità al consumatore finale.

La curiosità e l’ammirazione dei visitatori è confluita, principalmente, verso l’elegante Futura 2.0, la bicicletta elettrica della nuovissima linea Made 2.0 che ha letteralmente conquistato gli ospiti dello stand, tutti in fila per il test ride.
In esposizione, anche le altre biciclette che fanno parte del catalogo Wayel 2015 con tutti i modelli e taglie di batterie, per ogni esigenza di mobilità.

L’originalità dello stand di Wayel è stata, per questa edizione, del tutto notevole, avendo scelto che i pannelli dell’allestimento fossero curati dai wirters dell’Associazione Jeos di Padova, esponenti della street art. Ogni giorno i writers hanno interpretato ben due temi cari a Wayel: le bici elettriche e il made in italy, il rispetto per la natura, la città pulita, la bici elettrica contro il traffico, come simbolo della mobilità del futuro, Solingo, il cityrunner a energia solare.
Una scelta forte che rappresenta la volontà di Wayel di abbracciare una delle forme più spontanee dell’arte, capace di farsi portavoce dei bisogni e dei desideri più profondi della società, come quella di una mobilità che rispetti l’ambiente e valorizzi l’uomo.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Email this to someone